Gorlago: arte e pedali

Un borgo tra Bergamo e Brescia

“Gorlago: Arte e Pedali” è un progetto strategico di valorizzazione turistico-culturale del territorio, che muove dalle risorse storiche e artistiche custodite nel centro storico del paese.

Tuttavia il progetto nasce con una visione più ampia: rigenerare un abitato puntando su un modello economico di sviluppo sostenibile per l’ambiente e per la comunità locale, mettendo al centro dell’azione le risorse presenti nel territorio stesso.
Partendo da questa riflessione, si è studiato quale modello turistico fosse il più idoneo per conseguire la valorizzazione del paese attesa, anche sul piano culturale. Il modello doveva avvicinarsi al turismo cosiddetto “lento”, che fosse anche sostenibile dal punto di vista ambientale, attento alla qualità dei luoghi e dei suoi attrattori e tale da generare una ricaduta positiva sul tessuto sociale ed economico locale.

Cicloturismo

Ha senso orientare una strategia turistica locale su un preciso modello?
La risposta è “sì” per orientare gli investimenti e le azioni operative in maniera efficace.
La risposta è “no” se a livello regionale e provinciale non è esiste una strategia chiara e condivisa con i territori e, soprattutto, se non ci sono infrastrutture adeguate.

Ma quale modello turistico può rispondere agli obiettivi del progetto?
Il cicloturismo possiede le caratteristiche che ben si adattano agli obiettivi posti: un buon tasso di permanenza sul territorio, disponibilità alla scoperta e – perché no – buona capacità di spesa da parte dei turisti in transito.
Evito di citare dati sulla diffusione e crescita del comparto cicloturistico a livello locale, nazionale ed europeo. I dati, infatti, sono facilmente rintracciabili in rete, si possono trovare già elaborati da organizzazioni ed istituti riconosciuti. Tuttavia una lettura dei dati è consigliata e tra le varie fonti suggerisco i dati forniti da ISNART Istituto Nazionale Ricerche Turistiche.

La scelta di orientare il progetto verso il cicloturismo ha trovato appiglio nelle strategie regionali e provinciali. La Lombardia e recentemente le provincie di Bergamo e Brescia hanno strutturato una rete di ciclovie interessanti e attrattive. La rete ciclabile evolve, si espande e si ramifica; così emerge che Gorlago è collocata in posizione strategica. Gorlago, infatti, è localizzata in una posizione notale in questa rete: attraversata dalla Ciclovia culturale Bergamo-Brescia che sta prendendo vita in questi anni, e toccata dalla ciclovia europea Monaco-Milano che espande le azioni locali in uno scenario europeo.

Una strategia per interventi mirati

“Arte e Pedali” raccoglie in un’unica strategia un sistema integrato e organico di interventi e opere pubbliche finalizzate ad accogliere i cicloturisti.
Il progetto è stato ritenuto meritevole di un finanziamento da parte di Regione Lombardia, attraverso il bando “interventi finalizzati alla riqualificazione e valorizzazione turistico-culturale dei borghi storici”. 
Il progetto si declina in una serie di interventi puntuali e mirati: dalla realizzazione di una nuova ciclabile lungo il fiume Cherio, alla messa in sicurezza del collegamento tra il borgo e la vicina stazione ferroviaria, dall’adeguamento della struttura sportiva polivalente per renderla idonea ad eventi culturali ed enogastronomici, alla realizzazione del nuovo parco Moroni, infine, la riqualificazione degli spazi dell’antica Casa della Torre destinata ad accogliere un infopoint e spazi per l’accoglienza dei turisti.
A questi si è aggiunto un lavoro specifico per la definizione di un brand territoriale specifico, la creazione di un’offerta culturale e ciclistica strutturata sul patrimonio culturale e paesaggistico di Gorlago. Un lavoro che si è concretizzato in “Trame Nascoste”.

Trame Nascoste: il brand turistico

“Trame Nascoste” è il cuore del progetto: lo strumento di valorizzazione del patrimonio culturale e di promozione dei percorsi cicloturistici. Il brand turistico invita all’esplorazione del luogo per rintracciare storie grandi e piccole custodite negli spazi di questo borgo e percorrerle lentamente.
Si tratta di un ecosistema di elementi: dal logo grafico, al portale web, alla segnaletica tematica, passando per la produzione di contenuti culturali video e audio destinati a guidare il turista alla scoperta delle particolarità di Gorlago.
Uno strumento accessibile, certificato per essere fruibile anche da persone con disabilità sensoriale e tale da rendere inclusiva l’esperienza turistica.

Gorlago calling!

“Arte e Pedali” è stato elaborato in parallelo ad un secondo progetto strategico, denominato “Gorlago calling!”. Questo secondo progetto si pone l’obiettivo specifico di incentivare i processi di rigenerazione urbana del centro storico.
Accanto al rafforzamento di una piccola economia sostenibile, si guarda alla rigenerazione dell’abitato storico e alla necessità di contrastare il fenomeno di abbandono che caratterizza buona parte dei centri storici italiani. “Gorlago calling!”, quindi, identifica alcune azioni dirette ad accrescere la qualità spaziale e abitativa del centro storico. Il progetto agisce in particolare sugli spazi aperti, sulla convivenza di mobilità veicolare e lenta e, infine, sul rafforzamento delle infrastrutture tecnologiche necessarie per nuove attività legate al terziario e ai servizi.

Informazioni

Gorlago (BG)
2021-2022

Torna in alto