Parco Moroni

Arte, Natura e Pedali lungo il fiume Cherio

Il Parco Moroni è un nuovo luogo di socialità lungo la sponda destra del fiume Cherio. Uno spazio rigenerato a servizio della comunità locale e dei cicloturisti in transito lungo le ciclovie che transitano attraverso il parco.
Il parco è parte della strategia tracciata con Gorlago: arte e pedali. Il parco è un tassello per conseguire una rigenerazione culturale e turistica del borgo di Gorlago. Lungo il fiume, alle porte del centro storico, rimanevano le tracce di spazi sportivi dismessi: un campo da calcio, una vecchia pista di atletica, e un solitario campetto da basket attendevano di essere riportati a nuova vita. Spazi che un tempo erano al centro di giochi e attività sociali dovevano trovare una nuova identità e una vocazione contemporanea.

Il progetto del Parco Moroni ha trasformato queste presenze invasive in nuovi elementi attrattivi e li ha valorizzati con un’opere di street art inaspettata. La vecchia pista di atletica è rinata come piazza nel paesaggio con sedute, arredi e fontane; il muro è una time-line in cui è raffigurata la storia locale, mentre il campo è tornato ad essere luogo di sfide tra giovani giocatori di pallacanestro.
Nel frattempo i giovani alberi crescono. Anno dopo anno affonderanno le radici e conquisteranno sempre più spazio donando ombra e qualità ambientale a questo giovane parco.

L’opera di street art è stata realizzata da Paolo Baraldi (Il Baro) e entra a far parte a pieno titolo nel progetto StreetArtBall Project . Gialle sagome astratte si muovono, come fosse un’emulsione, in un fluido verde, dipingendo un’opera astratta che si fonde con il paesaggio circostante, in ogni stagione dell’anno.

Informazioni

Gorlago (BG)
2022-2023
con D+BM Architetti Associati e HG80

Torna in alto